Prendiamoci cura dei sacerdoti come loro si prendono cura di noi

Pubblicato giorno 2 dicembre 2017 - Notizie

Ai sacerdoti non provvedono né lo Stato né il Vaticano. Sono i fedeli ad avere la piena responsabilità del sostegno economico della Chiesa e dei suoi sacerdoti attraverso l’8 x mille e le offerte per il sostentamento dei sacerdoti.

SOSTIENI L’IMPEGNO DEI SACERDOTI  DIOCESANI.

UN’OFFERTA, ANCHE PICCOLA, HA MOLTO VALORE.

PERCHÉ FARE UN’OFFERTA.

I sacerdoti lavorano esclusivamente per migliorare la vita degli altri. La loro missione è di offrire guida spirituale, ma non solo. Lo puoi vedere nei centri di accoglienza, in quelli di ricovero per i tossicodipendenti, nelle carceri, nelle mense per i poveri, nelle case di chi è anziano e solo, spesso nella prima linea contro la mafia, ma anche nei paesi del Terzo Mondo dove l’educazione, l’assistenza medica e il cibo sono scarsi. La tua donazione per i sacerdoti  è il mezzo che permette loro di spendersi per le comunità, mettendosi al servizio dei più bisognosi. La donazione deducibile viene divisa tra tutti i sacerdoti.

MODALITÀ PER EFFETTUARE UNA DONAZIONE

  • carta di credito
  • conto corrente postale
  • bonifico bancario a favore dell’Icsc (Istituto centrale per il sostentamento del clero)

versamento presso l’istituto diocesano sostentamento clero della tua diocesi Le offerte per i sacerdoti realizzate tramite le modalità sopra elencate sono deducibili dal reddito annuale.